Il caso Skripal passa per Roma, attraversando le stanze in cui si lavora per scongiurare le candidature non gradite ai “fratelli”.

L’errore commesso da Londra e la fuga di Apollo da Roma. L’intelligence inglese di nuova generazione ormai opera in chiave moderna, tralasciando il rispetto delle vecchie regole e dei tradizionali protocolli che da sempre contraddistinguono il mondo diplomatico. La riattivazione di Skripal da parte dell’MI6 ha giustamente esortato il Cremlino a sua volta ad attivarsi per rammentare a Londra che sia i protocolli informali che … Continua a leggere Il caso Skripal passa per Roma, attraversando le stanze in cui si lavora per scongiurare le candidature non gradite ai “fratelli”.

Difesa: Il dibattito sugli armamenti tedeschi diventa nucleare.

La comunità della sicurezza tedesca si è innervosita di fronte alle tensioni crescenti con il presidente USA e stanno pensando l’impensabile. BERLINO – Immaginate una Germania con armi nucleari. No, questa non è una fantasia alla “The Man in the High Castle” (il romanzo distopico di Philip K. Dick in cui i nazisti hanno per primi lanciato la bomba su Washington per vincere la seconda … Continua a leggere Difesa: Il dibattito sugli armamenti tedeschi diventa nucleare.

Trump contro Soros: conflitto aperto in Macedonia

Con la scusa del referendum sul nome Macedonia, il magnate Soros finanzia filo islamici e partiti di sinistra che vogliono le frontiere aperte. The Donald lo stoppa, apre un’inchiesta sull’ambasciata e fa dimettere il consigliere vicino a Obama e a Open society. In Macedonia è in atto da diversi anni un forte conflitto politico che vede contrapposti i due maggiori partiti, quello socialista (l’Unione socialdemocratico) … Continua a leggere Trump contro Soros: conflitto aperto in Macedonia

SCANDALO URANIUM ONE: nuovi dettagli sul ruolo dei democratici.

Mentre i media mainstream continuano a ossessionare gli USA per i rapporti con la Russia, dietro le quinte, molto lontano dalla vista di CNN e MSNBC, lo scandalo Uranium One chiama in causa l’amministrazione Obama in qualità di sottoscrittori di un accordo che ha consegnato a una società controllata dalla Russia ed in Europa il 20% delle riserve di uranio americane nonostante l’esistenza di un’indagine … Continua a leggere SCANDALO URANIUM ONE: nuovi dettagli sul ruolo dei democratici.

32 casseforti custodivano i documenti sul nucleare iraniano che hanno portato gli USA a ritirarsi dall’accordo.

I documenti che hanno consetito al presidente Trump di raccogliere elementi sufficienti per decretare il ritiro dall’accordo sul nucleare Iraniano sono stati forniti dal Mossad che li avrebbe reperiti nel corso di un’operazione svoltasi lo scorso 31 gennaio in una imprecisata località della Repubblica Islamica. I documenti erano contenuti in 32 casseforti che sono state aperte utilizzando lance termiche capaci di raggiungere i 3.600 gradi, … Continua a leggere 32 casseforti custodivano i documenti sul nucleare iraniano che hanno portato gli USA a ritirarsi dall’accordo.

Collaborazione Azerbaijan-Europa: analisi pragmatica dei benefici

Durante la riunione del Partenariato orientale (EaP) del 22 giugno a Minsk, il ministro degli Esteri dell’Azerbaigian Elmar Mammadyarov ha illustrato i settori chiave di cooperazione del suo paese con l’Unione Europea e ha detto che le due parti sono vicine a firmare un documento che elenca le loro “priorità di partnership”. Le relazioni UE-Azerbaigian hanno sofferto in passato a causa delle risoluzioni critiche del … Continua a leggere Collaborazione Azerbaijan-Europa: analisi pragmatica dei benefici